attendere prego, verifica disponibilitá

Highlights

Salisburghese

La festa dell'inverno

Il fascino del circo dal 29.11. - 06.01.2020

Ogni anno si riuniscono oltre 30.000 visitatori nel capannone del Volksgarten dove assistono a incredibili acrobazie, poesie ed incredibili storie. Un programma entusiasmante e la ricca offerta culinaria completano il festival.

Una visita al Winter Festival nel giardino dei divertimenti Volksgarten è una serata di stupore e avventura, che si combina al meglio con l'offerta culinaria locale. 

Per maggiori informazioni e biglietti cliccate QUI

Olympiaregion Seefeld

Seefeld a dicembre

San Nicolò, il Krampus ed i mercatini di Natale di Seefeld

(c)Olympiaregion Seefeld

Con il trenta di novembre apre il mercatino di Natale di Seefeld. Le tradizionali baite in legno con tante idee regalo, i canti e cori natalizi, l'ufficio postale degli angioletti, le escursioni in carrozza trainate dai cavalli, i biscotti e il vin brûlé trasmettono una romantica atmosfera  pre-natalizia in attesa della grande festa di Natale.

Il romantico Mercatino di Natale di Seefeld vale sempre una visita.

Lo sapete, che una delle feste più suggestive in Austria nel periodo pre-natalizio è sicuramente quella del 5 dicembre, quando arrivano il Krampus e il Nikolaus. All‘imbrunire i Krampus, esseri spaventosi coperti di peli e con maschere diaboliche, rincorrono e spaventano grandi e piccoli, mentre il San Nicolò premia con dolci i buoni.

Per maggiori informazioni cliccate QUI

Stiria

Mercatini di Natale e presepe di ghiaccio

dal 20.11. al 24.12.2019

(c)Graz Tourismus_HarrySchiffer_presepedighiaccio

Il 22.11.2019 ha luogo l'apertura ufficiale dei Mercatini di Natale mentre il 30.11. si inaugura il presepe di ghiaccio nel cortile del Landhaushof.

Più informazioni Mercatini di Natale
Piú informazioni del presepe di ghiaccio

Castello Belvedere

Il Castello Belvedere

800 anni di storia d'arte

(c)Belvedere Gustav Klimt - il bacio

Il Belvedere Superiore, un castello barocco dedicato all'arte, espone nelle sue magnifiche sale le famose collezioni "Belvedere".
800 anni d'arte austriaca, dal medioevo ad oggi. Fra le quasi 500 opere da ammirare si trova la più grande collezione mondiale di dipinti di Gustav Klimt con il bacio (copia d'innamorati), le sculture di Franz Xaver Messerschmidt ed opere di Rueland Frueauf il Vecchio, Ferdinand Georg Waldmüller, Erika Giovanna Klien, Egon Schiele, Helene Funke ed Oskar Kokoschka. Nelle sale a tema vengono trattate domande sulla storia, l'identità e l'arte dell'Austria. Il tutto arricchito con progetti contemporanei nel salone Carlone. Le mostre IM BLICK al piano terra del castello si dedicano ad interessanti aspetti delle collezioni.

Più informazioni sul Belvedere QUI

Vienna e dintorni

Caravaggio & Bernini

Una revoluzione dell'arte - Mostra dal 15.10.19 al 20.01.2010

(c)KHM-Museumsverband_gem.Caravaggio
(c)KHM-Museumsverband_gem.Caravaggio

L' esposizione internazionale nel Kunsthistorisches Museum Vienna vi presenta un  travolgente spettacolo barocco. Al centro dell'attrazione la rivoluzionaria opera del pittore Caravaggio, Michelangelo Merisi, (1571-1610) e dello scultore Gian Lorenzo Bernini (1598-1680).

Sebene il Kunsthistorisches Museum sia in possesso della più ampia e preziosa collezione  di Caravaggio e dei suoi successori oltre i confini dell'Italia, non c'è mai stato una mostra ne del pittore ne di quest'epoca in Austria. Anche le opere di Gian Lorenzo Bernini, lo scultore di una generazione più giovane, la cui arte avrebbe condizionato il barocco austriaco, sono state esposte raramente in Austria.

Con una sessantina delle più importanti opere - dipinti e sculture - di artisti del primo Seicento, la mostra ripercorre il fenomeno della fiorente epoca barocca e presenta la nuova  e rivoluzionaria arte di quest'epoca a Roma: opere affascinanti, piene di drama,  intensa passione, movimento e colorata teatralità. Il pittore Caravaggio e lo scultore Bernini furono le personalità di spicco che con il loro nuovo modo di esprimersi e il loro stile di vita poco convenzionale fecero furore a Roma

La mostra si concentra sulla rivoluzione artistici avvenuta nella città santa tra il 1600 e il 1640, che ebbe effetti su tutta l'Europa. In questi decenni la città divenne attrazione per molti artisti talentati, provenienti da Firenze, Napoli e Lombardia, ma anche dalla Francia e dall'Olanda, per approffittare dei favorevoli incarichi. In poco  tempo Roma si trasformò in un centro di nuove idee e invenzioni. Caratteristica di quest'epoca, chiamata primo barocco, è la disponibilità degli artisti di collaborare, che testimonia anche la fondazione dell'Accademia di San Luca o di amicizie personali.

La combinazione di pittura e scultura di questa mostra promette nuove prospettive sul paesaggio artistico romano dell'inizio del XVII secolo. Una esposizione di qesta grandezza di opere d'arte non è mai stata vista prima d'ora oltre i confini dell'Italia.

La mostra è stata creata in collaborazione con il Rijksmuseum Amsterdam, dove sarà esposta nella primavera del 2020.

DETTAGLI QUI

Tirolo
indietro
Highlights
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
ok